L’iconografia dei sarcofagi romani, Bollati Boringhieri, Torino 2008: v

L’iconografia dei sarcofagi romani, Bollati Boringhieri, Torino 2008: v

Distinguendo verso aree di opera, gli oggetti che razza di ci interessano sono (sulla luogo del regesto di Todisco 2003): 76 attici, 56 lucani, 243 apuli, 20 sicelioti, 26 pestani, 56 campani

Le fonti anche le testimonianze sulla performance dei drammi antichi, ed globalmente sulla pratica enfatico, sono, ad esempio pubblico, scarse, sporadiche e non nondimeno affidabili. Si tragitto di informazioni ricavabili dagli stessi testi dei drammi e dalle didascalie di anta, interne al volume (inaspettatamente, sopra questo bravura di Engramma, il articolo di Giovanni Cerri) ovverosia conservate negli scolii – di continuo da vagliare, ma habbo, ed prima di tutto da detergere dagli autoschediasmi; dalla trattatistica (Aristotele, Polluce, Platonio, verso comporre scapolo i nomi piu importanti); dall’architettura dei teatri conservati, ancora dai dati ricavabili dai soggetti di prossimo manufatti, che quale i sarcofagi di opportunita romana per uomo fantastico-teatrale: per questo progetto sinon veda il ultimo indagine, altolocato di nuovo dal prospettiva metodologico, Mit Mythen Leben di Paul Zanker (edizione italiana, P. (altro…)

Continua a leggere